CINI Italia | In supporto a Child In Need Institute - CINI India

I benefici dell’istruzione

30 Mar

Sandhya ha 12 anni. Risiede con i suoi genitori e altri tre fratelli in un villaggio nel distretto di Parganas. E’ una bambina estremamente timida e introversa, tant’è che preferisce uscire di casa solo se strettamente necessario; nonostante i suoi genitori l’abbiano iscritta a scuola all’età di 6 anni infatti, lei l’ha lasciata pochi mesi dopo, proprio per via del suo carattere difficile.

I suoi genitori tentano spesso di spiegarle quanto è importante l’istruzione, provano in tutti i modi a inserirla nell’ambiente scolastico, ma la fanciulla non mostra alcun interesse. CINI, nello stesso villaggio in cui vive la bambina, gestisce un Centro Educativo per Ragazze di età compresa fra i 6 e i 14 anni, per provvedere un supporto educativo supplementare, ottimizzare il loro meccanismo di adattamento con la scuola e migliorare la loro preparazione accademica. L’insegnante del Centro, durante una visita al villaggio, si accorge di Sandhya e decide di parlare con i suoi genitori. Desiderosi di vedere la figlia impegnarsi nello studio, i genitori tentano un’altra volta di parlarle e provare a convincerla, ma lei rifiuta categoricamente. L’insegnante però non perde le speranze e inizia ad andare regolarmente a casa della ragazza, per conoscerla e per farle capire l’importanza dell’istruzione.

Dopo qualche giorno di confronti e chiarimenti vari, Sandhya si convince a provare e inizia ad andare al Centro. All’inizio non é molto a suo agio, ma gli altri bambini le danno un caldo benvenuto e cercano in tutti i modi di esserle amici. Con il passare del tempo, la ragazza diventa un po’ più confidente e inizia ad andare al Centro quotidianamente.

Nel gennaio 2017 Sandhya è stata iscritta in quinta elementare alla Scuola per Ragazze Belshingha. Ora è una studente regolare ed è diventata anche un membro attivo del Gruppo dei bambini: ha l’importante compito di far capire a bambini come lei l’importanza di avere un’istruzione.

I suoi genitori sono molto felici del positivo cambiamento della figlia e all’insegnante e allo staff della scuola hanno detto: “Nostra figlia è cambiata completamente. Ora sta vivendo un’infanzia normale, gioca, parla e va persino a scuola. Siamo e saremo eternamente grati a CINI.”

 

Post Comment

Top