CINI Italia | In supporto a Child In Need Institute - CINI India

Kishna e la sua nuova casa

31 Ago

Kishna ha 8 anni e vive nei pressi della stazione ferroviaria di Siliguri con sua nonna materna Maya.

I genitori del bambino non si interessano né di Kishna né di Maya, per questo motivo il bambino e la nonna hanno lasciato casa, alla ricerca di un modo per sopravvivere. Kishna e Maya vivono grazie alla carità dei padroni degli hotel vicini, che ogni tanto donano loro del cibo proveniente dagli avanzi della cucina.

Il 24 febbraio 2018, durante un giro perlustrativo dei nostri operatori, Kishna è stato identificato e ha ricevuto quindi assistenza e supporto, oltre che incontri di consulenza e controlli medici. Maya, dopo aver conosciuto e visto con i propri occhi la realtà in essere presso lo Spazio Sicuro di CINI, un centro dove i bambini possono ricevere servizi doposcuola, sostegno psicologico e cure sanitarie, si è convinta a farvi partecipare il nipote. In breve tempo Kishna ha fatto amicizia con gli altri bambini, e ha mostrato interesse e ottime capacità nello studio.

Il 4 aprile però Kishna ha improvvisamente smesso di recarsi al Centro. Lo staff di CINI si è quindi attivato per verificare che il bambino stesse bene, e dal controllo è risultato che Kishna era stato portato a casa della zia in Harimala. La nonna del bambino, avvisata di questo, ha chiesto agli operatori di aiutarla a recuperare il nipote. Gli operatori sono dunque andati a parlare con la mamma e il patrigno di Kishna, chiedendo loro l’indirizzo della zia e il loro parere al riguardo. Successivamente, grazie alla collaborazione di un’altra ONG locale operante in Harimala, gli operatori di CINI hanno potuto ritrovare il bambino e riportarlo a casa.

A questo punto però è divenuto necessario inserire il bambino in un contesto protetto ed è stata individuata una Casa Rifugio in cui accogliere il bambino. Maya subito non era molto favorevole, per una donna della sua età il bambino era fonte di sicurezza e forza, ma comprendendo che in questo modo al nipote sarebbe stato assicurato un futuro migliore, ha dato il suo consenso.

Kishna ora è al sicuro, circondato da persone che gli vogliono bene e che si preoccupano per lui, per la sua salute e per la sua istruzione, e Maya può andarlo a trovare quando vuole.

Post Comment

Top