fbpx
CINI Italia | In supporto a Child In Need Institute - CINI India

Giorgio Lodi, Presidente di Performance in Lighting, ci racconta l’impegno dell’azienda nell’ambito della CSR

18 Gen

Performance in Lighting Corporate Social ResponsibilityLa storica azienda veronese dell’illuminazione PERFOMANCE iN LIGHTING e CINI da molti anni collaborano per sostenere lo sviluppo delle comunità più vulnerabili dell’India, un sodalizio che ha origine e si muove all’interno della Corporate Social responsibility (CSR) aziendale e della cornice definita dall’Agenda ONU 2030. Giorgio Lodi, Presidente di PiL, ci ha spiegato il perché!

Buona lettura!

Cosa ha spinto l’azienda ad aiutare CINI e come si rapporta con la filosofia di Responsabilità Sociale d’Impresa di PiL?

L’iniziativa è nata più di 20 anni fa in occasione della nascita del nostro nido aziendale. Guardando il nido appena costruito, pur pensato per le mamme lavoratrici, abbiamo pensato immediatamente di “gemellare” il progetto con dei progetti  legati ai bambini e alle bambine nella primissima infanzia in paesi meno fortunati. Il progetto “early childhood stimulation, il primo che abbiamo seguito e sostenuto,  è stato pensato con noi e per noi da CINI e da noi sponsorizzato per molti anni fino a diventare successivamente un programma fondamentale per CINI di educazione alla crescita e allo stimolo precoce delle capacità intellettive del bambino dalla nascita fino all’età scolare. Nel tempo ci siamo poi spostati su programmi altri sempre però legati all’istruzione dei bambini nelle fasce d’età più delicate, principalmente quindi nell’infanzia e nella prima adolescenza.

Dal 2021 raccontiamo e rendicontiamo ufficialmente il nostro impegno verso le Comunità dapprima nel nostro Report di Sostenibilità 2021, e per il 2022, nel primo Bilancio di Sostenibilità. Infatti, al fine di valorizzare i propri sforzi verso un modello di business strutturato, che integra la responsabilità economica, sociale ed ambientale all’interno di tutte le attività della Società, PERFORMANCE iN LIGHTING ha redatto il primo Bilancio di Sostenibilità 2022 secondo i principi di rendicontazione maggiormente riconosciuti – i «GRI Sustainability Reporting Standards» pubblicati dal Global Reporting Initiative (GRI) nel 2016 e aggiornati al 2021 – nell’ottica di un approccio with reference to.

I legami con la comunità, le attenzioni al prodotto, l’attività a supporto dei più deboli, il sostegno alle famiglie, il supporto all’empowerment femminile, l’attenzione ai giovani e alla formazione, il welfare interno, sono da sempre sui tavoli di lavoro di PERFORMANCE iN LIGHTING e la distinguono da sempre. Sono la sua formula del benessere sociale, ambientale ed economico nel rispetto delle persone, del pianeta e della prosperità. La vera sfida è prendere coscienza collettiva di queste azioni e inserirle in modo sistematico, misurabile e monitorabile nel suo operato come asset fondamentali, valorizzati e condivisi, che presto potranno essere integrati alle performance finanziarie. CINI è stato per noi un partner ideale per portare avanti i nostri valori e per aiutarci a diffonderli anche nel mondo del profit.

 

In che modo PiL segue l’uso delle donazioni effettuate e quale valutazione dà dell’operato di CINI?

Soprattutto all’inizio del nostro percorso con CINI, abbiamo visitato i progetti più volte per assicurarci che i soldi donati fossero ben spesi. Poi nel tempo la fiducia in CINI è cresciuta e ci siamo affidati allo staff di CINI per scegliere al meglio i progetti da sostenere. Come indicazione abbiamo sempre privilegiato quei progetti innovativi che necessitavano di “un calcio di inizio” e che magari non avevano un grande “sex appeal” nei confronti di donatori più tradizionali. Progetti che magari erano difficili da spiegare a nuovi donatori, mentre noi, conoscendo bene il metodo di lavoro CINI, avevamo un tale rapporto di fiducia per poterci “lanciare” in progetti più sperimentali e per poter fornire risorse a quei progetti che necessitavano di maggiore intuizione per poter essere ben compresi. Abbiamo cercato di essere un appoggio a CINI nella sua parte maggiormente creativa e sognatrice.

 

Quali risultati sente di aver ottenuto l’azienda attraverso l’aiuto fornito a CINI?

L’iniziativa è stata molte volte supportata e spiegata in azienda e presso i nostri clienti in varie modalità, senza per altro voler forzare nessuna partecipazione. Molte volte il nostro partenariato pluridecennale con CINI ha aiutato ad evidenziare il lato più sociale della nostra azienda nei confronti del mondo esterno. Il bilancio sociale  servirà a divulgare maggiormente il nostro impegno su questi progetti e, speriamo, ad invogliare e  coinvolgere altre aziende nel nostro percorso.

Post Comment

Top