fbpx
CINI Italia | In supporto a Child In Need Institute - CINI India

Nutrirsi bene in gravidanza: la storia di Nasrina

19 Gen

Nasrina ha 19 anni e vive con il marito, Mohajjem, in un piccolo villaggio rurale a sud di Calcutta. In quest’area, CINI lavora da tempo a sostegno delle mamme indiane e dei loro bambini, assicurando loro cure e assistenza durante la gravidanza, il parto e nei primi anni di vita dei piccoli. Le operatrici di CINI collaborano con le operatrici socio-sanitarie pubbliche, formandole su come prendersi cura in maniera adeguata delle donne incinte e di quelle in allattamento, affinché sia garantito a tutte il diritto alla salute.

Nasrina si è sposata a 17 anni. Da subito, la suocera ha fatto pressione perché allargassero la famiglia. Nel corso dei mesi, però, Nasrina ha dovuto affrontare due aborti spontanei. Quando scopre di essere incinta per la terza volta, è molto preoccupata di non riuscire a portare a termine la gravidanza nemmeno questa volta. Una vicina di casa, le consiglia di andare immediatamente a registrarsi presso il più vicino Centro della Salute.

CINI aiuta Nasrina a nutrirsi bene durante la gravidanza

Al Centro, Nasrina incontra un’operatrice di CINI, Ansariya, che la aiuta a registrare la sua gravidanza e ad accedere ad un primo controllo prenatale. L’operatrice sanitaria pubblica che la visita le conferma che è tutto a posto, dovrebbe solo focalizzarsi su nutrirsi in maniera adeguata e prendere un po’ di peso. Ansariya le consiglia, dunque, di partecipare alla prossima dimostrazione pratica di cucina che CINI sta organizzando nel villaggio vicino al suo di lì a qualche giorno.

Così, Nasrina insieme ad una vicina di casa si reca alla lezione di cucina. Qui, impara a preparare cibi nutrienti con ingredienti locali a basso costo per sé e per il bambino in utero. Nei mesi successivi, frequenta regolarmente gli incontri che CINI organizza per le future mamme presso il Centro della Salute, si presenta a tutti i controlli previsti e segue le indicazioni che le vengono date. A poco a poco, prende peso e si sente meglio. Finalmente, riesce a portare a termine la gravidanza e a dare alla luce una bambina sana di 2,8 kg che chiama Ansariya. Nasrina e Mohajjem sono molto felici, e non vedono l’ora di veder crescere la loro piccola.

Il progetto Adotta una Mamma

Un sostenitore italiano può scegliere di accompagnare una donna indiana dalla gravidanza fino al secondo compleanno del suo bambino, con il progetto Adotta una Mamma. Durante questo percorso, lungo 1000 giorni, insieme garantiremo alla futura mamma le cure mediche e l’assistenza nutrizionale necessarie perché nasca un bambino sano. Ci occuperemo, poi, di monitorare la sua crescita fino ai 2 anni, nel periodo in cui si forma la maggior parte delle funzioni cerebrali di un individuo. Insieme, faremo la differenza nella vita di un bambino e della sua mamma!

Post Comment

Top