fbpx
CINI Italia | In supporto a Child In Need Institute - CINI India

Combattere la malnutrizione in India: la storia di Nitya

13 Mar

Nimabati, 19 anni, vive con il marito e i suoceri in un villaggio nelle aree rurali di South 24 Parganas, a sud di Calcutta. Nimabati ha lasciato la scuola alla fine della quinta elementare, per andare a lavorare nei campi e aiutare la sua famiglia. Nemmeno il marito, Jakisrao, ha studiato. Come spesso è tradizione in questi villaggi, i due si sono sposati a 17 anni e vivono nella casa paterna assieme ai suoceri. Per sfamare l’intera famiglia, Nimabati e Jakisrao continuano a lavorare nei campi, sebbene la paga sia misera.

A soli 18 anni, la ragazza rimane incinta. Fin da subito, a causa della sua magrezza e del lavoro faticoso che fa, Nimabati viene individuata come donna in gravidanza a rischio. Le operatrici socio-sanitarie cercano di seguirla al meglio e di fornirle il supporto nutrizionale di cui ha bisogno. Spesso, però, queste razioni in più di cibo vengono condivise in famiglia, affinché tutti possano mangiare qualcosa. Così, Nimabati dà alla luce una bimba di soli 1,9 kg, che chiama Nitya.

Il lavoro di CINI per combattere la malnutrizione in India

Durante un’attività di screening organizzata da CINI nel villaggio, Nitya viene identificata come gravemente malnutrita. Nimabati e il marito, infatti, fanno del loro meglio per prendersi cura della piccola, ma i loro miseri salari bastano appena per sfamare tutta la famiglia. Così, un’operatrice di CINI comincia a far loro visita regolarmente, per sensibilizzarli sulla nutrizione infantile e insegnare loro come cucinare cibi più nutrienti a partire dagli alimenti che hanno in casa.

A poco a poco, Nimabati impara e si coinvolge maggiormente nelle attività che CINI sta conducendo nel villaggio. Partecipa, quindi, alle lezioni pratiche di cucina per donne in gravidanza e in allattamento e alle sessioni dedicate all’igiene personale. Impara l’importanza dell’alimentazione e delle vaccinazioni per l’infanzia. Decide così di portare a vaccinare la figlia, che nel frattempo recupera peso. A 15 mesi, Nitya pesa 8,6kg e non è più malnutrita, un successo che l’intera famiglia festeggia.

Il progetto Adotta una Mamma

Un sostenitore italiano può decidere di sostenere una mamma come Nimabati nel prendersi cura di suo figlio. Attraverso il progetto Adotta una Mamma, può garantire assistenza sanitaria e supporto nutrizionale ad una donna indiana incinta, dalla gravidanza fino al secondo compleanno del suo bambino. Insieme, ci assicureremo che partorisca in sicurezza e dia alla luce un bambino sano. Per i due anni successivi, ci prenderemo cura della salute e della nutrizione di mamma e neonato, gettando le basi di una crescita sana.

Il progetto dura solo 1000 giorni, ma in India questi 1000 giorni vogliono dire una vita intera.
Per sapere di più, visita questa pagina.

Post Comment

Top